Nasco 28 anni fa a Roma e dopo la maturità classica, mi iscrivo al corso di laurea in Storia dell’Arte Moderna all’Università La Sapienza di Roma. Dopo 5 anni vinco addirittura un posto al dottorato in Critica d’Arte sempre a La Sapienza, ma dopo pochi mesi mi rendo conto che la vita universitaria non fa per me.
Inizio a lavorare in un’agenzia di comunicazione, design, web e chi più ne ha più ne metta – Luther/Dsgn – presso il Lanificio159 e decido di volere il potere di far fallire le feste. Acquisisco conoscenze specifiche sulla Web Strategy, sulla costruzione di una Brand Identity e su come comunicare i Content di una Vision, di una Mission di un WeTransfer (“le parole sono importanti” implorava qualcuno).
Conosco Pietro, Bianca e Michele al liceo e sopratutto con Pietro sapevamo che prima o poi avremmo coniugato le nostre velleità artistiche con le nostre abilità salottiere. Nasce quindi nel febbraio di quest’anno il progetto Sinestetica. Nasce dal bisogno di creare un network per artisti di vario genere, di mettere insieme professionalità diverse e di creare un punto di riferimento in questa città bella, ma che non balla.